metodo

La questione del metodo

Gianluca Mazza Analisi Digitale 7 settembre 2018 Leave a reply

Tutti noi siamo costantemente alla ricerca di un metodo per fare le cose nel modo migliore possibile.

Alcuni esempi:

  • Studiare per gli esami
  • Dimagrire
  • Imparare le lingue
  • Per scoprire nomi e cognomi di chi ci segue su WhatsApp
  • Suonare l’ukulele da autodidatta
  • Fare soldi
  • Tenere sempre pulita la cucina in poco tempo
  • Far dormire i bambini
  • Smettere di fumare
  • Allontanare le zanzare
  • Risparmiare tempo
  • Riordinare l’armadio
  • Archiviare i cd musicali
  • Cucinare una cena improvvisata coi fiocchi!

Cosa significa “modo migliore”?

La mia esperienza mi dice che, di solito valutiamo un metodo in base a 4 caratteristiche:

  • Velocità: il metodo indica il modo più rapido di operare e ci fa risparmiare tempo
  • Semplice: non richiede particolari competenze o conoscenze di partenza e non ci fa fare troppa fatica
  • Risparmio: permette di ridurre al minimo la spesa
  • Sicurezza: il metodo è stato già testato da moltissime persone e il risultato è garantito (a volte in alternativa basta un Testimonial particolarmente influente)

Magari non ci mettiamo a fare un’analisi SWOT ma comunque stiamo intuitivamente attenti a queste 4 caratteristiche.

Se almeno 3 su 4 sono soddisfatte siamo interessati a valutarlo, se addirittura sono soddisfatte tutte e 4 ecco che lo consideriamo il metodo migliore che abbiamo trovato per fare quella certa cosa.

Read More